Pubblicato in: Talk with the author

#3 Interview with Jessica Prather, author of the upcoming fantasy book “The Traitor’s Crux”

Hello readers! Today is a wonderful day for me, because I’m going to share with you my interview with the amazing Jessica Prather, author of The Traitor’s Crux. But… before we get started with the interview, I want you to know something more about her book so…

Here’s the plot!

Eli Coria was only a young boy when his magic powers were discovered and he was ripped from his home, taken as a prisoner by the power-hungry U.S. Government. His little sister Kenadee saw the tragedy with her own two eyes. Now, at 16-years-old, the memories of Kenadee’s “criminal” brother haunt her. She lives in a country ravaged by years of war, plague, and death. Witches and wizards are hunted for their existence, blamed for the state of the world and the endless death that ensued. So when she finds out she too has magic powers, she must face the facts: Big Brother is watching, and they have plans for her. She’s given a deadly ultimatum, and must decide between two fates: the lives of a secret group of magic refugees, hidden in a camp inaccessible to non-magic beings, or, the safety of her long-lost brother. With her decision, Kenadee is thrust into a world of magic, terrorism, and secrets. Little does she know, that she’s a mere chess piece in the deadly game of survival. Well, now …if you are interested in this book ( and trust me you should be😊) then keep on reading!

Intrerview…

 ME: what made you want to write a fantasy book?

JESSICA: I really wanted to incorporate magic in this series, so fantasy sort of comes hand-in-hand. I think it’s such a fun genre because it’s so versatile. It’s literally letting your imagination run wild!

ME: How would you describe the main character of this book?

JESSICA: Kenadee is lots of fun to write because she starts out as a bit of an underdog. Her viewpoints have been shaped by years of war and loss, so she’s sort of driven to make a change. It’s so much fun to see her blossom into a brave leader!

ME: Are you a fantasy fan? If yes, what’s your favourite fantasy book?

JESSICA: Yes and no… I used to not be big on fantasy, but I’m slowly starting to get more into the genre. Right now I’m reading the Throne of Glass series and it’s pretty good. My favorite fantasy would probably either be the Harry Potter series (I know, that’s really cliche) or The Raven Cycle series by Maggie Stiefvater.

ME: Personally, I’m a massive fantasy fan, and one of the things that I love the most about this literary genre is the constant presence of a “great” villain, in fact I think that the worse is the evil, thebetter is the book. What do you think about it? From your point of view, How much does it count the presence of an evil character in a fantasy story?

JESSICA: I agree! I think villains really make a story. Protagonists need someone to fear/hate- it throws them into the action and drives the plot. Plus, as a reader, I think villains make the story so much more fun to read. I love to be on the edge of my seat, wondering who will win!

 ME: When I first read the book plot, I thought it was brilliant and very original. In your opinion how much does originality affect the success of a book?

JESSICA: Thank you so much, you’re so sweet! I think originality does help with the success of books. In all honesty, there’s no such thing as an “original” idea— there’s always been forbidden romances, magic, dystopians, etc. Lots of stories have such similar ideas, they’re just told with their own twists. What makes books so wonderful is that they’re all based on this idea of human existence. We all go through hard times, but books are sort of like an assurance that we aren’t alone. We all want a protagonist that we relate to- someone that suffers but manages to pull through. I know that for me anyway, that’s what makes a story great.

ME: Now that the book is done, can you tell us what was your favourite part of the writing process?

JESSICA: I’m a weirdo! I think my favorite part about the writing process is revisions. It’s sort of like the light at the end of the tunnel as the story finally shapes into an actual book.

ME:Who is your favourite character in the book?

JESSICA: My favorite TTC character would have to be Harlow. People might not understand it because Harlow isn’t always easy to love. Her and Kenadee butt heads quite a bit. I don’t want to give too much away, but they have their reasons!

ME: How would you describe your writing style?

JESSICA: Hmmm… I think my writing style is kind of dark with an odd mixture of flowery prose. I get a lot of influence from Markus Zusak, Maggie Stiefvater, and F. Scott Fitzgerald.

ME: Eli Coria and Kenadee are the names of your main characters, they are certainly beautiful names but I also think that they’re rather unusual. What did inspire you to come up with such nonconventional names for your characters? *FUN FACT* 😂 (my bad): I actually thought that Eli Coria was the NAME of one of the maincharecters of the book but then it turned out that…

JESSICA: Yes, thank you! TTC has lots of political inspiration in it, so Kenadee’s name was inspired by John F. Kennedy. I wish I had some cool meaning behind the name Eli, but I just really liked it. Coria is their last name!

ME: Lastly If you could use just one word to describe your book, what word would it be?

JESSICA: One word to describe TTC would be: TWISTED!

So this is going to be it for today, I hope you enjoyed this unusal post! I just want to thank Jessica Prather for this interview, and remember the Traitor’s Crux is set to be

released on November 7th 2017!


e66c9500420ef7713e54566a263fd2f2

 

 

 

Intervista:

 

Ciao lettori! Oggi è un giorno particolarmente stupendo per me, perchè sto per condividere con voi, la mia intervista con la fantastica Jessica Prather, autrice del libro The Traitor’s Crux. Tuttavia… prima di inziare con l’intervista, voglio farvi conoscere qualcosa in più riguardo al suo libro qundi..

Ecco a voi la trama! (tradotta da me😃)TheTraitorsCrux Ebook cover

Eli Coria era solo un ragazzino quando i suoi poteri magici vennero scoperti e lui venne strappato via da casa sua, fattoprigioniero da un Governo americano assetato di potere. La sua sorellina Kenadee vide la tragedia consumarsi davanti ai proprio occhi. Adesso, a 16 anni, i ricordi legati a suo fratello “criminale” ancora la perseguitano. Kenadee vive in una nazione devastata da anni di guerra, peste e morte. Dove le streghe e i maghi, sono ricercati a causa della loro natura ed incolpati dello stato di decadenza del mondo e delle innumerevoli morti che esso ha causato. Quando dunque Kenadee scopre di possedere a sua volta dei poteri magici, si trova costretta ad affrontare la realtà: Il Grande Fratello sta guardando, hanno dei piani per lei. Le viene imposto un ultimatum fatale, e deve decidere tra due fati: le vite di un gruppo segreto di magici rifugiati, nascosti in un campo inaccessibile a tutti gli esseri non-magici, oppure la salvezza del suo fratello, che ormai non vede da tempo. Conseguentemente alla sua decisione Kenadee è spinta in un mondo fatto di magia, terrorismo e segreti. Non sapendo assolutamente, che lei è solo una semplice pedina da scacchi in questo fatale gioco di sopravvivenza. Bene e adesso se siete interessati a scoprire qualcosa in più su questo libro ( e credetemi dovreste esserlo) continuate a leggere!

Intervista:

IO: Cosa ti ha spinto a scrivere un libro fantasy?

JESSICA: Volevo davvero incorporare la magia all’interno della serie, quindi il genere Fantasy è stata la scelta più ovvia. Inoltre penso che sia un genere letterario molto divertente, poichè è molto versatile e ti permette di lasciar correre l’immaginazione liberamente.

IO: Come descriveresti la protagonista principale di questo libro?

JESSICA: È molto divertente scrivere di Kenadee in quanto, lei inizia la sua storia da personaggio qual modo, portata a compiere un cambiamento. È divertente vederla crescere e diventare una leader forte!

 IO: E tu sei una fan del Fantasy? se sì qual è il tuo libro fantasy preferito?

JESSICA: Direi sì e no…. non ero molto appassionata al fantasy in passato, ma sto lentamente iniziando ad apprezzare questo genere letterario. Al momento sto leggendo la saga del Trono di  Ghiaccio, ed è molto bella. Il mio fantasy preferito sarebbe o Harry Potter (lo so è molto cliche) oppure la saga The Raven Cycle di Maggie Stiefvater.

IO: Io personalmete sono una grande fan del fantasy, e devo dire che una delle cose che apprezzo di più di questo genere letterario è la costante presenza di un “gran” villano, infatti sono dell’idea che quanto peggio è il cattivo tanto meglio è il libro. E tu cosa ne pensi a riguardo? Dal tuo punto di vista quanto conta la presenza di un personaggio cattivo all’interno di una storia fantasy?

JESSICA: Concordo! Penso che i cattivi siano realmente coloro che rendono una storia quello che è, inoltre i protagonisti hanno bisogno di qualcuno da temere/odiare – in quanto ciò li spinge all’azione e porta avanti la trama. Poi, da lettrice, penso che i cattivi rendano la storia molto più divertente da leggere, adoro stare in trepidante attesa, domandandomi chi vincerà!

IO: Quando ho letto la trama del libro, per la prima volta, ho subito pensato che fosse qualcosa di brillante e molto originale. Secondo te quanto l’originalità influenza il successo di un libro?

JESSICA: Grazie mille, sei molto dolce! Penso che l’originalità aiuti un libro ad ottenere successo; ma in tutta onestà, non credo che esista davvero un’idea completamente originale – In quanto ci sono sempre state storie d’amore proibite,di magia, distopiche ecc. Molte storie si basano su idee molto simili, ma sono poi sviluppate in maniera differente grazie ai capovolgimenti delle trame. Ciò che rende i libri così magnifici è il fatto che tutti si basano sul concetto dell’esistenza umana. Tutti noi attraversiamo periodi difficili, ed i libri sono una sorta di garanzia che ci ricorda che non siamo soli. Tutti noi vogliamo un protagonista in cui poterci immedesimare- qualcuno che soffra ma che in ogni caso riesce a farcela. Questo è per lo meno ciò che secondo me, rende una storia grandiosa.

IO: Adesso che il libro è stato completato, puoi dirci qual è stata la tua parte preferita della suastesura?

JESSICA: Sono un po’ stana! Quindi penso che la parte che mi è piaciuta di più della stesura del libro è stata la revisione. È come la luce infondo al tunnel, poichè la storia finalmente inizia a assumere le sembianze di un libro.

IO: Qual è il tuo personaggio preferito del libro?

JESSICA: Il mio personaggio preferito di TTC (The Traitor’s Crux)è Harlow. Molte persone potranno non capire questa scelta, perchè Harlow non è sempre semplice da amare. Lei e Kenadee si scontrano abbastanza, testa a testa. Non voglio dar via troppi dettagli, ma dirò solo che hanno le loro ragioni per scontrarsi!

IO: Come descriveresti il tuo stile di scrittura ?

JESSICA: Hmmm…. Penso che il mio stile sia essenzialmente dark misto però ad un eccentrico mix di prosa descrittiva e delicata. Sono stata molto influenzata da Markus Zusak, Maggie Stiefvater e F. Scott Fitzgerald.

IO: Eli Coria e Kenadee sono i nomi dei tuoi protagonisti, questi ultimi sono sicuramente nomi molto belli ma devo dire che penso siano anche alquanto inusuali. Che cosa ti ha ispirato adattribbuire nomi così poco convenzionali ai toui personaggi?*FUN FACT*😂 (colpa mia): In realtà pensavo davvero che Eli Coria fosse il NOME di uno deiprotagonisti della storia ma poi, è venuto fuori che…

JESSICA: Si grazie mille! TTC ha molti rimandi politici al suo interno, infatti il nome Kenadee è ad  esempio ispirato a John F. Kennedy. Vorrei poter avere una storia carina anche dietro il nome Eli, ma in realtà l’ho scelto semplicemente perchè mi piaceva. Coria invece è il loro cognome!

IO: Infine se potessi usare solo una parola per descrivere il tuo libro, che parola useresti?

JESSICA: Una parola per descrivere TTC sarebbe: INTRICATO

Bene, questo è quanto per oggi! spero che questo post inusuale vi sia piaciuto.Vorrei ringraziale Jessia Prather per avermi concesso questa intervista e voglio anche ricordarvi che

The Traitor’s Crux uscirà il 7 Novembre 2017

e66c9500420ef7713e54566a263fd2f2

  

Annunci