Pubblicato in: Romance

“Anna and the French Kiss” by Stephanie Perkins

Review #1

So… here we are… again,  now we are  going to talk about books, more specifically we are going to talk about one book in particular: the so called “Anna and the French Kiss” by Stephanie Perkins.

Details:

cost: 12,94 €/ 14,48$

editor: Speak

release date: 29th January 2014

lenght: 372 pages

Plot:  Anna is looking forward to her senior year in Atlanta, where she has a great job, a loyal best friend, and a crush on the verge of becoming more. Which is why she is less than thrilled about being shipped off to boarding school in Paris–until she meets Étienne St. Clair. Smart, charming, beautiful, Étienne has it all…including a serious girlfriend. But in the City of Light, wishes have a way of coming true. Will a year of romantic near-misses end with their long-awaited French kiss?

 

When I think of a cute, funny, fascinating and easy summer read Anna and the french kiss always pops immediately in my mind. I first read this book 3 years ago, but it litteraly feels like yesterday and, beacause it’s again that time of the year where all the mindless teenage girls, like me,  (with an unborn power to fall in love with the main charecter of books like this one… DO NOT DENY IT)   are looking for funny and fast reads for the summer, I thought that this book might be perfect for you!  So if you’re willing to give it a shot go ahead and keep reading!

“Here is everything I know about France: Madeline and Amélie and Moulin Rouge. The Eiffel Tower and the Arc de Triomphe, although I have no idea what the function of either actually is. Napoleon, Marie Antoinette, and a lot of kings named Louis. I’m not sure what they did either, but I think it has something to do with the French Revolution, which has something to do with Bastille Day. The art museum is called the Louvre and it’s shaped like a pyramid and the Mona Lisa lives there along with that statue of the woman missing her arms. And there are cafés or bistros or whatever they call them on every street corner. And mimes. The food is supposed to be good, and the people drink a lot of wine and smoke a lot of cigarettes.”

Well what can I say to describe the utter beauty of this book?… there are plenty of things to say but it’s better to start from the very begging. In the book we follow the advetures of Anna Oliphant, a 17 years old girl, that lives with her single mum and her little brother Seany in Atlanta, until one day her rich father decides to enrol her in a very exclusive french school called SOAP 😂( an acronym that stends for School of America ofParis) where she is going to spend her senior year of highschool.

” A few months ago, my father enrolled me in boarding school. His air quotes practically crackled over the phone line as he declared living abroad to be a “good learning experience” and a “keepsake I’d treasure forever.” Yeah. Keepsake. And I would’ve pointed out his misuse of the word had I not already been freaking out.”

Seeing the world  through Anna’s eyes was something rather hilarious, her charecther has in fact the ability to satirize everything, her thoughts were always brilliant and in addition to that her outspoken attitude made of her one of my favourite female charechters of all times. I’ve always been a fan of charecters that seems real or at least that gives me that feeling of  authenticity that unfortunately is more and more difficoult to find in the new young adults books, so there was no surprise when I completely fell in love with the “cast” of this book, indeed I think that every charecter has its own importance and the diversity among them makes the book way more enjoyable because we also see how these young people live their lives in diffrent ways and how every  and each one of them remain truthworthy to his/her own originality. Speaking of originality one of the most original charecter that I’ve ever had the pleasure to read about  is for sure Meredith

  “While Meredith brews chocolat chaud on her hot plate, I learn she’s also a senior, and that she only plays soccer during the summer because our school doesn’t have a program, but that she used to rank All-State in Massachusetts. That’s where she’s from, Boston. And she reminds me I should call it “football” here, which—when I think about it—really does make more sense. And she doesn’t seem to mind when I badger her with questions or paw through her things.

Her room is amazing. In addition to the paraphernalia taped to her walls, she has a dozen china teacups filled with plastic glitter rings, and silver rings with amber stones, and glass rings with pressed flowers. It already looks as if she’s lived here for years.”

Meredith’s strenght is undoubtedly her kindness that led her to always be there for her friends whenthey are in need.And of course last but definitely not least my beloved  Étienne St Claire I don’t want to give too much  away about him but I will say that his beign interanational was for sure one of the mostcaptivating aspect of his .

Finally I want to say that this book is the perfect combination of amusment, lightness and boldness perfectly binded together by  the beautiful writing style of the Author.

e66c9500420ef7713e54566a263fd2f2

Rating: ★★★★★

 

recensione #1  

Ebbene, eccoci qui… di nuovo, adesso parleremo di libri, e più specificatamente di un libro in particolare: il così chiamato  “Primo bacio a parigi ”  di Sthephanie Perkins.

Dettagli:

costo: 10,97€/ 12,28$

editore: DeAgotini

data di pubblicazione:11 settembre 2015

lunghezza: 427 pages

Risultati immagini per primo bacio a parigi

Trama:

Anna non vede l’ora di trascorrere il suo ultimo   anno di liceo ad Atlanta, dove ha un fantastico lavoro, una migliore amica fedele, e una cotta che sta per trasformarsi in qualcosa di più. Ed è   proprio per queste ragioni che è molto poco allettata dall’idea di essere stata  spedita in un collegio di Parigi -fino a quando non incontra Étienne St Claire. Itelligente, affascinante, bellissimo,Étienne sembra avere proprio tutte le carte in regola …. inclusa una fidanzata .Tuttavia nella Ville Lumiere, i desideri trovano sempre  un modo per avverarsi . Un anno fatto di romantici “ci è mancato poco” terminerà mai con il tanto agognato bacio francese?

 

Quando penso a libri carini, divertenti, accattivanti,e non molto impegnativi per l’estate il primo bacio a parigi mi salta subito in mente. Lessi questo libro per la prima volta 3 anni fa, ma sembra che sia stato solo ieri, e poichè ecco che stiamo per rivivere quel periodo dell’anno dove tutte le giovani rgazze scalmanate, come me,( che hanno il potere innato di innamorarsi del protagonista di libri come questo… NON PROVATE A NEGARLO) sono alla ricerca di una lettura estiva divertente e veloce, ho pensato che questo libro potrebbe fare a caso vostro.  Quindi se avete intenzione di dargli una possibilità continuate a leggere!💗

  “Ecco tutto ciò che conosco della Francia: Amélie e le moulin rouge. La Tour Eiffel e l’Arco di Trionfo, anche se non ho la più pallida idea della loro reale funzione. Poi ci sono Napoleone, Maria Antonietta e una sfilza infinita di re che si chiamavano Luigi. e neanche in questo caso sono sicura di cosa abbiano fatto, ma penso che c’entrino in qualche modo con la Rivoluzione Francese che a sua volta C’entra con la parata del 14 luglio. Il museo d’arte si chiama  Louvre e ha la forma di una piramide, e la Gioconda se ne sta lì, insieme alla statua della donna senza braccia. E poi, ci sono i caffè, o bistrot, o come diavolo li chiamano, a ogni angolo di strada. E i mimi. Il cibo pare sia buono e la gente beve un sacco di vino e fuma un sacco di sigarette”

Bene cosa posso mai dire per descrivere la completa bellezza di questo libro… ci sarebbero tantissime  cose da dire, ma ritengo che il modo migliore per affrontare l’argomento sia partire dall’inizio.Nel libro seguiamo le avventure di Anna Oliphant, una diciasettenne, che vive con la mdre singol e il fratellino Seany ad Atlanta, fino a quando un giorno il padre, ricco, decide di iscriverla ad una esclusiva scuola parigina chiamata SOAP😂( acronimo che sta a significare scuola americana di parigi) dove trascorrerà il suo ultimo anno di liceo.

    “Qualche mese fa mio padre mi ha iscritta a un collegio lì. Quando ha dichiarato che vivere all’estero era ” un’ottima esperienza educativa” e un ” cimelio di cui avrei fatto tesoro per sempre” si sentivano in pratica le virgolette crepitare nel telefono.Si.Un cimelio. Gli avrei fatto notare che aveva usato una parola a sproposito, se non fosse che stavo già sclerando.”

Guardare il mondo attraerso gli occhi di Anna è stata un’esperienza a dir poco esilarante, il suo personaggio possiede infatti l’abilità di satireggiare di tutto, i suoi pensieri e le sue idee sono sempre brillanti e inoltre il suo carattere espansivo e  franco l’ha resa subito una delle mie protagoniste preferite di tutti i tempi. Sono sempre stata una fan dei personaggi verosimili, che sembrano veri o che per lo meno mi trasmettano dell’autenticità, cosa che sfortunatamente è sempre più difficile da trovare nei nuovi libri YA,quindi non è stata affatto una sorpresa il fatto che io mi sia completamente innamorata del “cast”di questo llibro , credo infatti che tutti i personaggi di questa storia abbiano la loro importanza e la diverità che esiste tra loro non fa altro che rendere la lettura molto più interessante e piacevole in quanto grazie a essa possiamo renderci conto di come queste giovani persone vivano le loro vite in modi diversi e di come ogni singolo personaggio alla fine rimanga sempre fedele alla propra originalità.  Parlando di originalità una dei personaggi più originali di cui io abbia mai avuto il piacere di leggere è sicuramente Meredith

        “Mentre Meredith prepara il chocolat chaud sul fornello elettrico, scopro che anche lei è all’ultimo anno, e che ora gioca a calcio solo durante l’estate, dato che la nostra scuola non ha una squadra, ma un tempo era stata selezionata per rappresentare il Massachusetts nei campionati giovanili.è da lì che viene, Boston. Poi mi ricorda che qui il calcio si chiama football che – a pensarci bene- ha più senso di chiamare “football” quello americano . E non sembra scocciata quando la assillo di domande o tocco le sue cose.la sua stanza è incredibile. Oltre all’armamentario appiccicato al muro, ha una dozzina di tazze da tè in porcellana piene di anelli di ogni tipo: in plastica con i brillantini, d’argento e ambra, di vetro con dentro fiori essiccati. si nota che vive qui già da anni.”

La forza di Meredith è indubbiamente la sua dolcezza e la sua generosità che la portano ad essere sempre presente per i suoi amici.  Ovviamente ultimo ma non certo per importanza, troviamo il mio amato Étienne St Claire , in realtà riguardo questo personaggio non voglio svelarvi molto, tuttavia , vi dirò che secondo me il suo lato più intregante è questo suo essere internazionale.

In fine voglio aggiungere che questo libro è il mix perfetto di divertimento, legerezza e audacia il tutto legato perfettamente dallo stile inconfondibile e bellissimo dell’autrice.

e66c9500420ef7713e54566a263fd2f2

Parere:    ★★★★★


Annunci